Seleziona una pagina

Scrivania Damalion Australia

Fare affari in Australia

Considerata una delle nazioni più ricche del mondo, l’Australia offre un ambiente stabile, facile e a basso rischio per investire e fare affari.

L’Australia è un’economia sviluppata che offre una serie di opportunità di investimento in diversi settori. Oltre a trovarsi in una posizione strategica nella regione Asia-Pacifico, che rappresenta un mercato dinamico e in crescita, il Paese vanta un’economia fiorente e un’abbondanza di risorse naturali.

L’Australia è considerata uno dei luoghi più facili al mondo per l’avvio di un’impresa. Inoltre, ha una delle economie più forti e competitive del mondo ed è il centro finanziario dominante della regione Asia-Pacifico.

Pochi ostacoli all’ingresso, un assortimento di quadri giuridici e aziendali e un’eccellente cultura imprenditoriale rendono questo Paese attraente per le imprese che desiderano espandersi. La regione ha anche ottenuto un rating di credito “Tripla A” dai principali istituti di credito, che la posiziona come un’economia a basso rischio.

In generale, l’Australia offre un ambiente commerciale favorevole agli investitori stranieri, con una serie di vantaggi che la rendono un luogo interessante per fare affari e investire.

Vantaggi di fare affari in Australia

L’Australia è un’economia sviluppata e stabile che offre una serie di vantaggi alle imprese che desiderano stabilirsi o espandersi. Ecco alcuni dei principali vantaggi di fare affari in Australia:

    • L’Australia ha un’economia forte e stabile, con un elevato PIL pro capite, una bassa inflazione e un basso tasso di disoccupazione. Il Paese è anche ai primi posti nella classifica della Banca Mondiale per quanto riguarda la facilità di fare impresa.
    • L’Australia ha una forza lavoro altamente qualificata e istruita, con una forte attenzione all’innovazione e alla tecnologia. Il Paese ha anche un elevato standard di vita, che lo rende una destinazione attraente per i lavoratori qualificati.
    • L’Australia dispone di un’infrastruttura moderna ed efficiente, con reti di trasporto, telecomunicazioni ed energia ben sviluppate. In questo modo le aziende possono entrare facilmente in contatto con clienti e fornitori in tutto il Paese e oltre.
    • Il governo australiano ha attuato una serie di politiche a sostegno della crescita e dell’innovazione delle imprese, tra cui incentivi fiscali, sovvenzioni e programmi di finanziamento. Il governo offre inoltre assistenza alle imprese che desiderano espandersi sui mercati internazionali.
    • L’economia australiana è stabile, con un forte stato di diritto, regolamenti trasparenti e un basso livello di corruzione. Il Paese ha un sistema finanziario ben consolidato e ospita alcune delle più grandi banche e istituzioni finanziarie del mondo.
    • L’economia australiana è diversificata in una serie di settori. Ciò offre agli investitori una serie di opportunità di investimento in diversi settori.
    • L’Australia ha un ambiente politico stabile, con una democrazia solida e una tradizione di trasferimenti pacifici di potere. Il governo offre inoltre assistenza alle imprese che desiderano espandersi sui mercati internazionali.
SISTEMA LEGALE

L’Australia ha un sistema legale ben sviluppato che offre un ambiente commerciale stabile e prevedibile. Il sistema giuridico australiano si basa su un sistema di common law, simile a quello del Regno Unito e della Nuova Zelanda, con la High Court of Australia come ultima corte d’appello.

Alcune caratteristiche fondamentali del sistema giuridico australiano sono la Costituzione australiana, che definisce il quadro del governo federale e i poteri di cui dispone, le leggi federali e statali, il sistema giudiziario, la common law e la separazione dei poteri.

Inoltre, il sistema legale australiano offre una forte protezione della proprietà intellettuale, compresi marchi, brevetti e copyright.

Investimenti esteri

Essendo una destinazione popolare per gli investimenti stranieri, con una serie di opportunità in diversi settori, l’Australia è generalmente favorevole agli investimenti diretti esteri (IDE) e dispone di un quadro consolidato per gli investimenti stranieri. Il governo australiano promuove attivamente gli investimenti stranieri e offre una serie di incentivi per attirare gli investitori.

Gli investimenti stranieri sono regolati dal Foreign Investment Review Board (FIRB), che valuta gli investimenti proposti in base a una serie di criteri per garantire che siano nell’interesse nazionale. L’approvazione del FIRB è necessaria per alcuni tipi di investimenti, come quelli in settori sensibili o quelli che superano una certa soglia di valore.

Gli investimenti stranieri sono altamente incoraggiati, ma l’autorizzazione è obbligatoria per determinati tipi di investimenti, a seconda, tra l’altro, del tipo di investitore, del tipo di investimento di altri investitori stranieri, del settore industriale, del valore dell’investimento proposto, della natura della proposta e di un’ulteriore revisione della sicurezza nazionale.

Forme giuridiche in Australia

In Australia esistono diverse strutture aziendali che gli imprenditori possono scegliere in base alle loro esigenze, obiettivi e preferenze. Le strutture aziendali più comuni in Australia sono:

Impresa individuale

Si tratta di un’azienda australiana di proprietà e gestita da una sola persona.

Caratteristiche

  • È il tipo di struttura aziendale più semplice e comune in Australia.
  • Il proprietario è responsabile di tutti gli aspetti dell’azienda, compresi i debiti e le questioni legali.
  • Il proprietario dichiara le entrate e le spese dell’azienda nella propria dichiarazione dei redditi.
  • È facile da configurare e utilizzare.

Partnership

Una società di persone è un’azienda posseduta e gestita da due o più persone che condividono profitti e perdite.

Caratteristiche

  • Le società di persone possono essere generali o limitate.
  • Ogni socio è personalmente responsabile dei debiti e delle questioni legali dell’azienda.
  • I partner dichiarano la loro quota di reddito della partnership nella loro dichiarazione dei redditi.
  • Il partenariato deve delineare i ruoli, le responsabilità e il processo decisionale di ciascun partner.

Azienda

Si tratta di un’entità giuridica separata dai suoi proprietari (azionisti). Le società possono essere di proprietà (Pty Ltd) o pubbliche (Ltd).

Caratteristiche

  • È un’entità giuridica separata dai suoi proprietari (azionisti).
  • Gli azionisti hanno una responsabilità limitata, quindi il loro patrimonio è protetto in caso di problemi legali.
  • Deve essere registrata presso l’Australian Securities and Investments Commission (ASIC).
  • Gli amministratori gestiscono le operazioni quotidiane della società e sono responsabili del rispetto degli obblighi di legge.

Fiducia

Si tratta di un accordo legale in cui un individuo (fiduciario) detiene e supervisiona i beni a beneficio di altri (beneficiari).

Caratteristiche

  • Esistono diversi tipi di trust, tra cui i trust familiari e i trust discrezionali.
  • I beneficiari ricevono distribuzioni di reddito e/o di capitale dal trust.
  • Il trustee è responsabile del rispetto degli obblighi di legge e della gestione del patrimonio del trust.

Cooperativa

Una cooperativa è un’azienda posseduta e gestita dai suoi soci, che condividono i profitti e hanno pari diritti di voto.

Caratteristiche

  • Le cooperative possono essere registrate come società, cooperative o enti non costituiti in forma societaria.
  • I suoi membri ricevono dividendi in base al loro livello di coinvolgimento nell’azienda.
  • I soci hanno voce in capitolo nella gestione della cooperativa attraverso il diritto di voto.

Filiale

Si tratta di un tipo di struttura aziendale in cui una società straniera costituisce un’entità legale separata in un Paese straniero per condurre le proprie attività.

Caratteristiche

  • Una filiale non è un’entità giuridica separata dalla società madre.
  • Deve essere registrata presso l’Australian Securities and Investments Commission (ASIC) e deve essere conforme all’Australian Corporations Act.
  • Deve utilizzare lo stesso nome della società madre, con l’aggiunta di “Australia” alla fine.
  • Deve avere almeno un direttore residente in Australia.
  • Rendicontazione: La filiale è tenuta a presentare relazioni finanziarie all’ASIC e all’ATO su base annuale.

Quando si sceglie una struttura aziendale in Australia, è importante considerare fattori quali la tassazione, la responsabilità, il controllo e i costi correnti. Si consiglia quindi di rivolgersi a un professionista per determinare la struttura aziendale più adatta alle proprie esigenze specifiche. Per stabilire la vostra azienda in Australia, contattate subito il vostro esperto Damalion.

BANKING

L’Australia dispone di un sistema bancario sofisticato e ben sviluppato, costituito da un insieme di banche nazionali, banche internazionali, cooperative di credito e società edilizie. Ed è regolamentata dall’Australian Prudential Regulation Authority (APRA) e dalla Reserve Bank of Australia (RBA).

Alcune caratteristiche chiave dell’attività bancaria in Australia sono:

Le principali banche

Il sistema bancario australiano è dominato da quattro grandi banche che rappresentano una parte significativa delle attività, dei depositi e dei profitti del settore bancario. Mentre le quattro banche principali dominano il settore, ci sono molte banche più piccole, cooperative di credito e società edilizie che offrono concorrenza e scelta ai consumatori.

Prodotti e servizi bancari in Australia

Le banche australiane offrono un’ampia gamma di prodotti e servizi bancari, tra cui conti di risparmio, depositi a termine, carte di credito, prestiti personali, mutui per la casa e prestiti alle imprese. Le banche offrono anche una serie di opzioni bancarie digitali, tra cui l’online banking, il mobile banking e i portafogli digitali.

Regolamentazione e protezione dei consumatori

Il sistema bancario australiano è soggetto a un grande quadro normativo costruito per garantire la sicurezza e la stabilità. Le banche sono tenute a rispettare una serie di leggi a tutela dei consumatori, tra cui l’Australian Consumer Law e il Banking Code of Practice.

Aprire un conto bancario in Australia

Se state pensando di trasferirvi in Australia per motivi di vita o di lavoro, una delle prime cose di cui avrete bisogno è un conto bancario per mettere in ordine le vostre finanze.

Quando si apre un conto, i requisiti più importanti sono i documenti validi e, per quanto riguarda la documentazione per un conto bancario, le banche australiane utilizzano un sistema a punti. C’è un elenco di documenti e a ciascuno di essi viene assegnato un determinato numero di punti. Per aprire un conto bancario australiano, il richiedente deve presentare diversi documenti che sommano 100 punti. È il sistema di identificazione adottato dal governo australiano, costruito per combattere le frodi.

In molti casi, i richiedenti dovranno fornire un solo documento d’identità primario con fotografia (che può essere sostituito da un documento d’identità primario non fotografico) e un documento d’identità secondario come una bolletta recente, una patente di guida cartacea o un avviso dell’ufficio delle imposte australiano.

Una volta soddisfatto il sistema di punti, il resto del processo sarà molto semplice.

Inoltre, i richiedenti possono iniziare il processo di apertura di un conto bancario australiano online, anche se dipende dalla banca.

Per risparmiare un paio di stress, contattate subito gli esperti di Damalion e lasciatevi aiutare.

IMMIGRAZIONE

La vita in Australia è unica. L’Australia è un paese straordinario con una cultura diversificata, uno stile di vita rilassato e meraviglie naturali.

Se avete intenzione di trasferirvi in Australia, ci sono dei passi specifici da compiere. È necessario ottenere la residenza e immigrare formalmente in Australia.

Tipo di residenza australiana

Esistono diversi modi per ottenere la residenza australiana, tra cui:

  • Migrazione qualificata: richiede che un individuo soddisfi determinati criteri di idoneità, tra cui l’età, l’esperienza lavorativa e i titoli di studio. I candidati devono inoltre soddisfare la soglia di punti prevista dal test dei punti per l’immigrazione qualificata.
  • Migrazione familiare: è rivolta a persone che hanno un partner, un coniuge o un familiare cittadino australiano o residente permanente. Sono compresi partner, figli, genitori e altri parenti.
  • Migrazione per motivi di lavoro: è un’opzione per le persone che desiderano creare o investire in un’azienda in Australia. Tra questi c’è il programma Business Innovation and Investment, che offre opzioni a imprenditori, investitori e proprietari di aziende.
  • Programmi umanitari e per rifugiati: sono destinati a persone che fuggono da persecuzioni o conflitti nei loro Paesi d’origine.

Altri programmi speciali includono il Global Talent Visa Program, che prevede un percorso semplificato per l’ottenimento della residenza australiana da parte di persone altamente qualificate in determinati settori.

Residenza permanente australiana

La residenza permanente australiana è approvata per alcuni titolari di visto in Australia. L’Australia offre alcuni programmi di immigrazione come business stream, family stream, special eligibility stream, work stream e child stream permanent visas.

Per gli stranieri che desiderano ottenere una residenza australiana, si raccomanda di rivolgersi a un professionista che li assista nella procedura di richiesta. Contattate subito i vostri esperti Damalion e lasciate che vi aiutiamo.

REGIME FISCALE

Il sistema fiscale australiano è relativamente semplice e favorevole alle imprese, con un’unica agenzia fiscale nazionale, l’Australian Taxation Office (ATO), che amministra tutte le imposte federali.

Residenza fiscale

Il governo federale australiano ha la giurisdizione di tassare i residenti sul loro reddito mondiale e i non residenti solo sul reddito di origine australiana.

La legislazione australiana prevede alcune regole sulla residenza per specificare se una persona fisica o una società è residente ai fini fiscali e per tassare di conseguenza.

Principali tipi di imposte in Australia:

Imposta sul reddito

L’imposta sul reddito è un’imposta sul reddito delle persone fisiche, delle imprese e di altre entità. Le imposte sul reddito sono la forma più importante di tassazione in Australia e vengono riscosse dal governo federale attraverso l’ATO. L’aliquota fiscale è progressiva, il che significa che le persone con un reddito più elevato pagano un’aliquota più alta.

Imposte sulle società

L’imposta sulle società viene pagata dalle aziende e dalle imprese sull’utile netto, ma la perdita dell’azienda viene riportata all’esercizio successivo. L’imposta australiana sulle società ha un’aliquota fissa del 30% (25% per le piccole imprese). L’imposta sulle società viene pagata sull’utile dell’impresa all’aliquota societaria ed è comunemente disponibile per la distribuzione, oltre a eventuali utili conservati a nuovo.

Imposta sui beni e servizi (GST)

Si tratta di un’imposta sulla fornitura della maggior parte dei beni e servizi in Australia. L’aliquota attuale della GST in Australia è del 10%. Le imprese registrate per la GST devono raccogliere l’imposta per conto del governo e versarla all’ATO.

Imposta sulle plusvalenze (CGT)

La CGT è un’imposta sul profitto ottenuto dalla vendita di un bene, come un immobile o un’azione. L’imposta è dovuta solo sulla plusvalenza, non sull’intero prezzo di vendita. Sono disponibili diverse esenzioni e agevolazioni per ridurre l’importo della TLC da pagare.

Imposta sui fringe benefit (FBT)

La FBT è un’imposta sui benefici non monetari forniti ai dipendenti, come auto aziendali, assicurazione sanitaria e intrattenimento. I datori di lavoro sono responsabili del pagamento della FBT per conto dei loro dipendenti.

La previdenza sociale

La superannuation è un tipo di imposta sul reddito versato in un conto di risparmio per la pensione. I datori di lavoro sono tenuti a versare una percentuale del reddito dei loro dipendenti in un conto di superannuation.

Accise

Un’accisa è un’imposta su determinati beni, come il carburante, l’alcol e il tabacco. L’imposta è inclusa nel prezzo della merce e viene pagata dal produttore o dall’importatore della merce.

Imposte sulla proprietà

In Australia esistono diverse imposte sulla proprietà, tra cui l’imposta di bollo sull’acquisto di un immobile, l’imposta fondiaria sugli investimenti immobiliari e le tariffe comunali su tutti gli immobili.

Trattati fiscali

L’Australia ha firmato trattati fiscali con diversi Paesi, tra cui Argentina, Indonesia, Filippine, Aruba, Irlanda, Polonia, Austria, Isola di Man, Romania, Belgio, Israele, Russia, Isole Vergini britanniche, Italia, Samoa, Canada, Giappone, Singapore, Cile, Jersey, Slovacchia, Cina, Kiribati, Sudafrica, Isole Cook, Corea, Spagna, Repubblica Ceca, Malesia, Sri Lanka, Danimarca, Malta, Svezia, Figi, Isole Marshall, Svizzera, Finlandia, Mauritius Taiwan, Francia, Messico, Thailandia, Germania, Paesi Bassi, Turchia, Guernsey, Nuova Zelanda, Regno Unito, Ungheria, Norvegia, Stati Uniti, India, Papua Nuova Guinea e Vietnam.

Questi trattati sono concepiti per prevenire la doppia imposizione, promuovere il commercio e gli investimenti internazionali e fornire maggiore certezza ai contribuenti.

Alcune delle caratteristiche principali di questi trattati fiscali in Australia includono la prevenzione della doppia imposizione, lo scambio di informazioni e le misure antielusive.

Si noti che il sistema fiscale australiano è complesso, pertanto è importante rivolgersi a un professionista per garantire il rispetto di tutti gli obblighi fiscali.

PROPRIETÀ INTELLETTUALE

La proprietà intellettuale (IP) si riferisce alle creazioni della mente e può essere qualsiasi cosa, da un nome, una creazione o un’idea. In Australia, la proprietà intellettuale è tutelata da una serie di leggi e regolamenti e si estende a un’ampia gamma di settori, tra cui marchi, brevetti, diritti d’autore, design e diritti di riproduzione delle piante.

In Australia sono riconosciuti e tutelati dalla legge diversi tipi di diritti di proprietà intellettuale. Ecco i principali tipi:

Brevetti

  • I brevetti vengono concessi per proteggere le invenzioni, come nuovi prodotti o processi.
  • Per ottenere un brevetto in Australia, un’invenzione deve essere nuova, comportare un’attività inventiva ed essere suscettibile di applicazione industriale.
  • Un brevetto conferisce al titolare il diritto esclusivo di produrre, utilizzare e vendere l’invenzione per un periodo di tempo determinato. La durata della protezione dipende dal tipo di brevetto.

Marchi

  • I marchi vengono utilizzati per distinguere i prodotti o i servizi di un operatore da quelli di un altro.
  • Un marchio può essere una parola, una frase, un logo o una combinazione di questi elementi.
  • In Australia, i marchi possono essere registrati presso IP Australia, l’agenzia governativa responsabile della gestione dei diritti di proprietà intellettuale.
  • Un marchio conferisce al titolare il diritto esclusivo di utilizzarlo per i prodotti o i servizi per i quali è stato registrato.
  • Un marchio viene registrato presso IP Australia per 10 anni ed è rinnovabile a tempo indeterminato.

Copyright

  • Il diritto d’autore protegge le opere creative originali, come la letteratura, la musica, l’arte e i programmi informatici.
  • La protezione del diritto d’autore sorge automaticamente al momento della creazione dell’opera e conferisce al titolare il diritto esclusivo di riprodurre, pubblicare e comunicare l’opera al pubblico.
  • La durata della protezione del diritto d’autore varia a seconda del tipo di opera.

Designs

  • I disegni proteggono l’aspetto di un prodotto, come la forma, il modello o la configurazione.
  • Per essere registrato come disegno o modello in Australia, un disegno o modello deve essere nuovo e distintivo.
  • La registrazione di un disegno o modello conferisce al titolare il diritto esclusivo di utilizzare, concedere in licenza o vendere il disegno o modello per un determinato periodo di tempo.
  • Un disegno o modello registrato conferisce al titolare il diritto esclusivo di utilizzare, concedere in licenza o vendere il disegno o modello per un periodo di 5 anni, rinnovabile fino a 15 anni in totale.

Diritti dei costitutori di piante

  • I diritti di riproduzione vegetale (Plant Breeder’s Rights, PBR) proteggono le nuove varietà di piante che sono distinte, uniformi e stabili.
  • I diritti dei costitutori di piante in Australia sono protetti dal Plant Breeder’s Rights Act del 1994.
  • Il PBR conferisce al proprietario il diritto esclusivo di produrre, vendere e concedere in licenza la varietà per un periodo di 20 anni per la maggior parte delle specie vegetali, o di 25 anni per viti e alberi.

Segreti commerciali

  • I segreti commerciali si riferiscono a informazioni aziendali riservate, come elenchi di clienti e strategie di prezzo, che conferiscono a un’azienda un vantaggio competitivo.
  • In Australia i segreti commerciali sono protetti dalla common law e dal diritto contrattuale, piuttosto che dalla registrazione.

Il sistema di proprietà intellettuale in Australia fornisce un quadro per la protezione di un’ampia gamma di opere creative e innovative. È quindi importante che i singoli e le aziende comprendano i loro diritti di proprietà intellettuale e si rivolgano a un professionista, se necessario, per assicurarsi che la loro proprietà intellettuale sia adeguatamente protetta.

LAVORO E OCCUPAZIONE

L’Australia ha un sistema completo di diritto del lavoro, che viene applicato dal Fair Work Ombudsman.

In Australia, il lavoro e l’occupazione sono regolamentati da una combinazione di leggi federali e statali, che in genere mirano a proteggere i diritti dei dipendenti e a garantire che i luoghi di lavoro siano sicuri, giusti ed equi.

Contratti di lavoro

I contratti di lavoro stabiliscono i termini e le condizioni di impiego, tra cui la natura del lavoro, l’orario di lavoro, la retribuzione, i benefici e i periodi di preavviso. In Australia, i contratti possono essere scritti o orali, ma sono più comuni i contratti scritti.

In Australia esistono diversi tipi di contratti di lavoro comunemente utilizzati. Questi includono:

  • Contratto di lavoro a tempo indeterminato: è il tipo di contratto di lavoro più comune in Australia, in cui un dipendente viene assunto per un periodo di tempo continuativo e indefinito.
  • Contratto di lavoro a tempo determinato: si tratta di un contratto in cui un dipendente viene assunto per un periodo di tempo specifico, con una data di scadenza fissa.
  • Contratto di lavoro occasionale: si tratta di un contratto in cui un dipendente è assunto su base occasionale, senza alcuna garanzia di lavoro continuativo. I dipendenti occasionali non hanno accesso ad alcuni diritti, come le ferie retribuite e il preavviso di licenziamento, ma in genere ricevono una retribuzione oraria più alta per compensare.
  • Contratto di lavoro a tempo parziale: si tratta di un contratto in cui un dipendente lavora meno di un orario a tempo pieno, di solito su base regolare. I dipendenti a tempo parziale hanno diritto agli stessi diritti dei dipendenti a tempo pieno su base pro-rata.
  • Contratto di contraente indipendente: si tratta di un contratto in cui una persona è incaricata di svolgere un lavoro per un’azienda come contraente autonomo. Gli appaltatori indipendenti sono responsabili delle loro imposte e della superannuation e non hanno diritto ad alcuni diritti come le ferie retribuite.

I compensi, i diritti e i benefici del lavoro in Australia includono:

  • Salario minimo: La Fair Work Commission stabilisce un salario minimo nazionale per tutti i dipendenti in Australia. Il salario minimo viene rivisto annualmente e tiene conto di fattori quali l’inflazione e lo stato dell’economia.
  • Orario di lavoro: il Fair Work Act stabilisce che la settimana lavorativa massima di un dipendente è di 38 ore (7,6 ore al giorno) in Australia. Tuttavia, i datori di lavoro possono chiedere ai dipendenti di lavorare ore extra ragionevoli (straordinari), che sono soggette a un pagamento supplementare.
  • Salute e sicurezza sul luogo di lavoro: i datori di lavoro hanno il dovere di fornire un luogo di lavoro sicuro e sano ai propri dipendenti. Ciò include aspetti quali la fornitura di formazione e attrezzature, la conduzione di valutazioni dei rischi e la segnalazione di incidenti e pericoli.
  • Discriminazione: in Australia è illegale discriminare qualcuno sulla base della razza, del sesso, dell’età o di altre caratteristiche personali. I datori di lavoro hanno il dovere di prevenire la discriminazione sul posto di lavoro.
  • Ferie annuali retribuite: i dipendenti a tempo pieno e a tempo parziale hanno diritto a ferie annuali retribuite di almeno quattro settimane all’anno, mentre i dipendenti occasionali ricevono una maggiorazione della retribuzione oraria per compensare la mancanza di ferie retribuite.
  • Congedo compassionevole retribuito: i dipendenti hanno diritto a un congedo compassionevole retribuito per assistere un familiare o un membro della famiglia che soffre di una malattia o di un infortunio potenzialmente letale o che è deceduto.
  • Congedo parentale retribuito: i dipendenti idonei hanno diritto a un congedo parentale retribuito per un massimo di 18 settimane, al salario minimo nazionale.
  • Congedo per malattia: i dipendenti a tempo pieno hanno diritto a un congedo per malattia retribuito. I dipendenti australiani possono inoltre usufruire di un congedo retribuito per assistere un familiare diretto malato o che si trova ad affrontare una situazione di emergenza.
  • Superannuation: i datori di lavoro sono tenuti a versare un contributo minimo del 10% della retribuzione ordinaria dei dipendenti in un fondo di superannuation.
  • Indennizzo dei lavoratori: i datori di lavoro sono tenuti a fornire un’assicurazione per l’indennizzo dei lavoratori per coprire i dipendenti in caso di infortunio o malattia legati al lavoro.
  • Licenziamento e liquidazione: il licenziamento deve essere basato su un giudizio equo, quindi è vietato per motivi di razza, sesso, età o se il dipendente è assente per malattia o per meno di tre mesi in un periodo di 12 mesi. I dipendenti che ritengono di essere stati licenziati ingiustamente possono presentare un reclamo alla Fair Work Commission. La Commissione può ordinare la reintegrazione o il risarcimento se ritiene che il licenziamento sia stato ingiusto.

I benefici aggiuntivi che possono essere negoziati tra datori di lavoro e dipendenti possono includere aspetti come l’assicurazione sanitaria, il diritto a ferie aggiuntive e accordi di lavoro flessibili oltre a quelli previsti dalla legge.

Volete entrare nel mercato australiano?

Gli esperti di Damalion possono aiutarvi. Abbiamo l’esperienza che ci permette di guidare i clienti nella creazione di una società, nell’apertura di un conto bancario e negli investimenti in Australia. Forniamo inoltre soluzioni aziendali, tra cui conformità, gestione delle entità, contabilità, fiscalità, assistenza per le buste paga e molto altro ancora in tutto il Paese.

Contattateci ora per registrare la vostra azienda in Australia.

6 + 13 =

Vuoi saperne di più su Damalion Australia Desk?

Damalion vi offre dalla consulenza su misura fornita da esperti direttamente operativi nei campi che sfidano il vostro business.

Vi consigliamo di dare informazioni al meglio, in modo da poter qualificare la vostra richiesta e rispondervi entro le prossime 8 ore.